Tutte le attività

This stream auto-updates   

  1. Yesterday
  2. Ultima settimana
  3. Salve sono nuovo del forum e nuovo sui cdj ho da poco acquistato dei cdj 850, se li uso normalmente vanno benissimo ma usandoli in timecode con audio 10 trovo dei problemi con i bpm! quando li collego sul pc traktor mi rileva i bpm della traccia (ad esempio 128) e sullo schermo dei cdj mi esce 160/170 bpm pure quando muovo il pitch regolando la velocità non mi sembra sia quella giusta che mi segna trakor o i cdj! la scheda audio e nuova non penso sia dovuto a quello
  4. ciao a tutti qualcuno conosce a fondo il programma freestyler?
  5. ciao a tutti voi. siete tantissimi
  6. Ho un mixer djm 350 pioneer e due cdj 400. Vorrei comprare due diffusori attivi e un sub. Qualche consiglio?
  7. finalmente qualcuno ben informato che mi schiarisce un po le idee!! non ero neanche a conoscenza della presenza del "watermark" nè di cosa fosse.... sono rimasto ai tempi dei bollini siae dei vinili sembra che le cose vadano meglio di come mi aspettassi quindi per rimanere in termini di legalità in futuro potrò fare copie dall'originale scaricato, mantenendo le informazioni del watermark sulle "copie lavoro" o dovrò eseguire un altro download dal sito d'acquisto? chiedo questo perchè i siti solitamente mettono a disposizione un tempo limite per il download di 24/48 ore dopo l'acquisto....
  8. Earlier
  9. molto strano. equalizzatore a zero? molto forte cosa vuol dire in termine di db? manda il master subito in rosso? rispetto ad un'altra sorgente?
  10. Salve a tutti.... ho appena acquistato un mixer djx 750 e quando ho collegato il microfono mi da sempre un segnale forte anche con il gain al minimo..... consigli???
  11. Buonasera ragazzi,vorrei avere un parere "tecnico" oltre ad un parere soggettivo tra le due casse in questione FBT J15a: - Sistema a 2 vie biamplificato Bass-Reflex - Woofer ceramico 15" Custom ad alta efficienza ed escursione - Driver a compressione custom da 1" - Risposta in frequenza: 48Hz - 20kHz - SPL max: 129dB - Tromba 90°H x 60°V a direttività costante - Amplificatori LF/HF in classe D di 350/100W RMS - Pulsante filtro Hi-Pass per utilizzo con subwoofer - Pannello di controllo: XLR/Jack input e XLR link, Mic/Line switch, Level, HP filter - Processore digitale DSP con EQ e protezioni dinamiche per il corretto bilanciamento timbrico e la totale protezione a qualsiasi volume - 4 EQ Preset per utilizzo generico, voce o stage monitor, per ascolto a volume moderato, musica disco - Alimentatore switching ad alta efficienza - Robusto cabinet in polipropilene con maniglie integrate - 2 Punti ancoraggio M10 - Garanzia 3 anni - Dimensioni: 410 x 663 x 387mm - Peso: 14,7kg RCF art715a:- Risposta in frequenza: 50Hz - 20kHz- Max SPL: 130 dB- Angolo di copertura orizzontale: 90°- Angolo di copertura oerticale: 60°- Driver a compressione: 1", bobina 1.75"- Woofer: 15", bobina 3"- Segnale di ingresso: Bilanciato / Sbilanciato- Connettori di ingresso: Combo XLR-Jack- Connettori di uscita: XLR- Sensibilità di ingresso: -2dBu / +4dBu - Frequenze di crossover: 1700 Hz- Protezioni: Termica / RMS- Limiter: Soft limiter- Controlli: Volume- Potenza totale: 1400 W di picco- Alte frequenze: 400 W di picco- Basse frequenze: 1000 W di picco- Potenza totale: 700 W RMS- Alte frequenze: 200 W RMS- Basse frequenze: 500 W RMS- Raffreddamento: Convenzione/ Forzata- Connessioni: VDE in- Materiale: PP composito- Hardware: 2x M10 flying p.- Maniglie: 2 laterali, 1 sul top- Pole Mount/Cap: Si- Colore: Nero- Dimensioni: 389 x H 708 x 437mm- Peso: 19,4kg
  12. certo che non ha senso, vuoi perché non ti sto invitando (e non penso tu lo creda, comunque) a sottoscrivere alcunché. Ho solo tentato di spiegare cosa può fare o cosa non può fare il "normale" accertatore SIAE che, per i poteri che ha verso il DJ (ovvero zero) non potrebbe neppure rivolgerti la parola (volendo esagerare un po') visto che sei un lavoratore che sta eseguendo la sua normale mansione tecnica per la quale è pagato e per questo, risponde solo ed esclusivamente al suo committente/datore di lavoro. Solo lui può dirti interrompi il lavoro e senti che vuole la SIAE. Partiamo perciò dal presupposto che quella licenza che, come il Permesso sottoscritto (obbligatoriamente) dal gestore, ovvero il "Titolare del Permesso", è un contratto di natura privata e per il DJ non è obbligatorio per legge. Cioè il DJ, per poter svolgere il suo lavoro, non è tenuto ad accedere a nessuna abilitazione, licenza amministrativa, iscrizione a chissà cosa o altro ancora che lo obblighi, come requisito irrinunciabile per lo svolgimento della sua attività, ad ottenere una licenza per il rispetto dei diritti d'autore, visto che, egli i diritti non li usa se non a titolo personale e senza scopo commerciale alcuno (è giurisprudenza orma affermata e praticamente unanime, se ti stai facendo la domanda). Quella licenza poi, non serve "per suonare" ma per copiare i tuoi dischi o registrazioni su altro supporto. Visto però che tu sei una normalissima persona fisica, che i tuoi dischi o registrazioni sono tuoi personali e se li copi lo fai per tuoi scopi tecnici ma pur sempre personali, visto che non li riproduci (copi) per venderli o cederli a terzi, la legge ti premette già di fare copia senza richiedere nessuna licenza, grazie all'art. 71-sexies della LdA o per effetto dei TOS dei portali di digital downloading là dove sia permessa la copia (cioè tutti, solo itunes pone un numero limite, il resto dei portali legali ti permette copie illimitate). Le tue perciò sono acquisizioni legittime su cui puoi eseguire tutte le copie che vuoi (visto poi che ci paghi anche il cd. "equo compenso" anche quando non dovresti, che proprio a quello scopo serve, a "risarcire" secondo le norme stabilite dalla legge stessa, gli autori, editori produttori artisti/esecutori per l'eccezione alla copia). La fattura o qualsiasi altro "scontrino" non stabilisce nulla rispetto alla "provenienza" del file o del supporto originale (ormai tutti i file hanno watermark perciò di cosa parliamo?) ma sono documenti fiscali a cui alla SIAE è vietato accedere, ovvero richiedere ad un soggetto che non ha nulla a che fare con le funzioni svolte dalla SIAE nei locali pubblici o in manifestazioni con l'utilizzo di opere protette. La SIAE non ha poteri di polizia giudiziaria, non può cioè farti multe o denunce se ritiene tu stia violando il diritto d'autore, a questo pensano gli agenti di polizia preposti che spesso, va detto, nell'ambito dei controlli ai locali pubblici agiscono insieme alla SIAE con funzioni di "ausiliari". Alla SIAE, tornando alla DJ online, non frega nulla delle fatture, gli interessa che tu abbia la "sua" licenza. siccome so che comunque, quel tipo di richieste (clausole), sono contenute in quel contratto; da qui il mio post che spiegava perché si crede che "per essere in regola" bisogna sottostare a quelle ... regole. Quel contratto non è obbligatorio, chi lo sottoscrive lo fa per adesione volontaria... poi certo, in questi anni ne abbiamo sentite di tutti i colori per questo, molti DJ preferiscono per non avere noie, fastidi, pagare la licenza. Scelte personali che fatte, obbligano al rispetto delle clausole contrattuali.
  13. salve, possiedo un xone 42 color grafite,l'ho tenuto in garage dentro il suo flight case per un po di tempo, ma è da qualche mese che ho deciso di riutilizzarlo. Mi sono accorto che il pannello superiore presenta degli aloni irregolari sulla superficie, come se fosse 'sbiadita', ho provato con un panno umido ma non vanno via, a qualcuno è capitato e sa come risolvere?
  14. scusa ma i conti non mi tornano... che senso ha sottoscrivere un contratto con la siae quando se non lo sottoscrivi non puoi essere sottoposto a controlli/contravvenzioni da parte loro? provo a spiegarmi un po piu semplicemente anch'io, cosi evito di farti perdere tempo in lunghe complesse diatribe: posso prendere i miei strumenti ed andare a suonare in qualche locale con al seguito solo il materiale scaricato legalmente sul pc dove ho scaricato i files originali e le mail relative agli acquisti di beatport senza sottoscrivere nessun tipo di licenza o mi manca qualcosa per essere in regola? ....certo che con i dischi era tutto più semplice, li mettevi in borsa e via
  15. ok non ti preoccupare Cmq dovrei acquistarle entro la prossima settimana che ne dici visto il badget ad esempio di incominciare con una sola Rcf art 715 e un domani acquistarne una seconda Dite che va bene anche incominciare con una o meglio una coppia come potenza stiamo lì, dovrei incominciare con una serata in un piccolo giardino all'aperto
  16. Ciao wama... da quanto ne so la sensibilità non si può regolare. Credo debba fare un po' di abitudine. Che player usavi precedentemente?
  17. Sezione sbagliata. Questo è l'Help per l'uso del forum! CHIUDO.
  18. Forse sono stato frainteso. Io parlavo solo del marchio, è ovvio che le dB 212 senza sub sono inservibili....ripeto io le uso per l'ascolto in casa... in abbinamento ad un SUB LEM. Il problema è che sono uscite insieme tre discussioni sule casse....e mi perdo tra l'una e l'altra....
  19. Salve a tutti qualcuno sa di cosa si tratta l eerrore numero 8709 da pioneer xdjr1? Non si accende più il controller e nessuno sa dirmi di cosa sia causato
  20. mi spiego, brevemente: se la SIAE ti controlla significa che ha con te un rapporto contrattuale (la DJonline appunto che è un contratto di natura privata) diversamente la SIAE non può fare nessun controllo su di te. Nel caso di controlli relativi alla pirateria, chi può controllare è un agente di polizia eventualmente supportato da un ispettore SIAE che funge da "ausiliario", ovvero senza poteri di polizia giudiziaria. se ti riferisci al classico controllo dell'accertatore SIAE in serate, quello su di te non ha alcun "potere" ne può pretenderlo a meno che tu, appunto non abbia sottoscritto un accordo di licenza, nel caso la DJ Online
  21. il collegamento in digitale dovrebbe farti risparmiare due conversioni (una DA e una DA) quindi a livello teorico è sicuramente meglio.
  22. nessuno che mi aiuta?
  23. Si come prezzo è buono ma per il mio uso mi sembrano un po scarsina specialmente nei bassi nel senso si sente che non ne hanno
  24. Salve. volevo chiedere un info. Sono in possesso di una coppia di cdj 2000 nxs 2 ed un djm 900 nxs 2. È meglio collegarli in coassiale o classico RCA? grazie
  25. Perdonami mi è sfuggito un 2, Opera 212 MK2 della Db queste per capirci: http://www.mercatinomusicale.com/mm/a_db-technologies-opera-212-mk2-diffusore-amplificato_id5115516.html
  26. Wharfedale è un marchio che ho sentito più volte ma non ho mai avuto modo di ascoltare. Da quello che leggo è un brand UK storico...e questa potrebbe essere una garanzia... una cassa con cono da 8" è di sicuro valida come monitor ... non so quanto può essere efficace come diffusore se non altro perché la dimensione così ridotta del cono penalizza i bassi. Su quella dimensione di cono e per quell'uso valuta anche KRK...ora non ricordo bene il budget. Io ne ho una coppia che usavo in casa ed hanno un ottimo suono. Seppure volessi forzarle per l'uso diffusore da palco, valuta almeno un sub. I generi elettronici hanno un gran bisogno di basse frequenze corpose...e per distribuirle bene nell'ambiente ti serve qualcosa di adeguato... proporre una musica (impropriamente) "dance", diciamo così, spompa di bassi fa poco effetto ed è psicologicamente poco trascinante per il pubblico. Anche il troppo infastidisce ma, molto spesso, più che per l'eccessiva potenza, i problemi nascono per l'incapacità di chi dovrebbe occuparsi di gestire l'acustica della sala ed in particolar modo il riverbero.
  1. Load more activity