tonherm

Members
  • Numero contenuti

    23
  • Iscritto

  • Ultima visita

Reputazione Forum

10 Good

Su tonherm

  • Rank
    New DJ
  • Compleanno 17/10/1978

Converted

  • Location
    san daniele del friuli

Converted

  • Interests
    ascoltare tutti i generi, mixare dance90 e progressive

Converted

  • Occupation
    meccanico
  1. finalmente qualcuno ben informato che mi schiarisce un po le idee!! non ero neanche a conoscenza della presenza del "watermark" nè di cosa fosse.... sono rimasto ai tempi dei bollini siae dei vinili sembra che le cose vadano meglio di come mi aspettassi quindi per rimanere in termini di legalità in futuro potrò fare copie dall'originale scaricato, mantenendo le informazioni del watermark sulle "copie lavoro" o dovrò eseguire un altro download dal sito d'acquisto? chiedo questo perchè i siti solitamente mettono a disposizione un tempo limite per il download di 24/48 ore dopo l'acquisto....
  2. scusa ma i conti non mi tornano... che senso ha sottoscrivere un contratto con la siae quando se non lo sottoscrivi non puoi essere sottoposto a controlli/contravvenzioni da parte loro? provo a spiegarmi un po piu semplicemente anch'io, cosi evito di farti perdere tempo in lunghe complesse diatribe: posso prendere i miei strumenti ed andare a suonare in qualche locale con al seguito solo il materiale scaricato legalmente sul pc dove ho scaricato i files originali e le mail relative agli acquisti di beatport senza sottoscrivere nessun tipo di licenza o mi manca qualcosa per essere in regola? ....certo che con i dischi era tutto più semplice, li mettevi in borsa e via
  3. io non ho nessun contratto con la djonline, da quanto ne so non e obbligatorio e serve per le copie lavoro, se io scarico direttamente sul portatile che intendo usare per suonare non farei uso di copie lavoro...
  4. ciao a tutti e ben ritrovati e da un po che ho cominciato ad acquistare musica da beatport e da quel che ho capito sarebbe cosa buona avere con se le relative ricevute fiscali da esibire in caso di controllo siae sia che sia nelle competenze siae o meno per evitare senonaltro di rovinare la serata a causa di inutili discussioni con i nostri cari amici controllori.... vorrei sapere qual è il documento da stampare dal momento che a me arriva una semplice mail senza allegati dove c'è la descrizione dei brani scaricati e l'indirizzo dell'utente cioè io non c'è scritto da nessuna parte che trattasi di documento fiscale nè c'è scritto il mio nome/cognome..... solo 2 righe con i titoli ed il resto solo tracce che il sito suggerisce per i prossimi acquisti la mia domanda è: e questa la ricevuta fiscale da stampare ed esibire alla siae o a chi effettua un controllo durante le serate?
  5. grazie per la risposta Giaco, quindi se ho ben capito essendo la "D6800 EEE-MKII-S" progettata per uso audiofilo cambia il taglio del diamante che è diverso da quello per dj/scratch? dici che ci si possa fidare di quelle puntine compatibili "made in cina" che vendono nuove per 20 euro??? se le hai provate di persona ci faccio un pensierino, perchè a parte quelle in rete non ho visto altre scelte... altrimenti resto rigorosamente sull'originale, perchè penso che alla base di un buon impianto non si possa fare a meno di una "buona" puntina...anche se come penso ci vorrà un pò di tempo ed un bel pò di fortuna
  6. ciao Giaco, faccio riferimento a te e alla tua esperienza con le stanton per chiederti se le puntine "stanton D6800 EEE-MKII-S" e "stanton D680 EL MKII" sono compatibili, al momento possiedo le ultime, montate su testina "stanton 680 MkII", in rete avrei trovato un paio di 6800 nuove a buon prezzo e vorrei prenderle come scorta, c'è qualche differenza a parte il colore ed il pennellino che montano le 6800? a proposito ti chiedo anche se le 6800 con pennellino sono adatte per mixaggio e se il pennello è asportabile in qualche modo.....grazie
  7. forse ho fatto un pò di confusione...... in sostanza il dettaglio che ho avuto è proprio quello che cercavo, non mi manca niente, solo mi piacerebbe vederlo stampato da qualche parte di "ufficiale" perchè ora come ora l'unica garanzia che ho è la parola del venditore.....
  8. prova ad ascoltarla tutta, magari si è danneggiata solo nei punti più esposti alla luce, cioè nei giri più esterni del nastro, all'interno la cosa dovrebbe alleviarsi o magari scomparire del tutto....
  9. il distributore italiano mi ha dato subito la risposta che cercavo ma solo a parole, quando ho in seguito chiesto quale fosse la fonte per poter constatare di persona, mi è stato risposto che il manuale di servizio dove si trova l'informazione è coperta da NDA (contratto di non divulgazione) e non può essermi inviato.....(cavolo è??? uno shuttle segreto della NASA???)e di chiedere direttamente al sito ufficiale, cosa che avevo già fatto senza nessuna risposta da parte della reloop, siccome la cosa non mi soddisfa del tutto ho chiesto anche sul forum del sito ufficiale e vediamo cosa risponderanno li in pubblico quelli della reloop.....scusate ma voi comprereste un'auto da una casa costruttrice che vi dice quanti cavalli ha ma si rifiuta di dirvi che cilindrata ha, se è diesel o benzina, se ha 4 o 6 cilindri, se ha 8 o 16 valvole?????????
  10. grazie del consiglio, gli ho appena scritto, non rimane che aspettare....:sbahua:
  11. ciao, non vorrei aprire dibattiti già fatti riguardo ai super-oem fatti dalla hanpin (o qualcosa di simile) ma in nessun post del forum (magari perchè ho saltato qualche commento) nè in giro per il web riesco a trovare quello che cerco.... tutti questi piatti super-high-torque nonostante siano tutti costruiti dalla medesima casa nipponica e poi inscatolati e marchiati dai vari produttori a prima vista sembrano tutti lo stesso prodotto ma confrontando le caratteristiche delle varie case ho notato che tutti dichiarano un motore super-high-torque da 4,5 kg/cm senza spazzole (brushless), a corrente continua (12v/DC) ma alcuni di questi vantano il trifase a 16 poli (in realtà per questo motore dichiarano 4,7kg/cm), i primi (reloop, stanton, dj-tech, gemini, ecc) a parte la potenza non accennano alle specifiche costruttive del motore.... in particolare ho cercato in lungo e in largo sul web riguardo al motore dei reloop (rp6000/7000), visto che da nessuna parte ho trovato quello che cercavo mi sono deciso a chiedere informazioni a riguardo direttamente sul sito della reloop, risultato...... nessuna risposta :fischio sembra invece che audio technica 1240, pioneer plx1000, akiyama acura, citronic e sicuramente anche altri ci tengano ad evidenziare il "motorone" trifase come riportato in evidenza su ogni manuale o annuncio di vendita nuovo/usato che sia.....(insomma sembra che chi ce l'ha se ne vanta eccome :rulez:) personalmente ritengo che a parità di potenza (dichiarata) un motore trifase sia un trattore rispetto ad un monofase, sarebbe come quando uscivano i cloni del 1200 con potenze dichiarate di 1,5 kg/cm o anche maggiori (ricordo i 2,2 della serie TT della gemini) che messi vicino al buon vecchio technics se li guardavi di storto già rallentavano come avessero le pile scariche......:lazy: in conclusione sia per questioni di trazione che per longevità vorrei sapere con assoluta certezza se i reloop montano un motore "tri-" o "mono-" fase :doh:
  12. ciao a tutti, mi chiamo antonio, in arte tonherm, dj anni '90 ormai in pensione ma sempre amante del settore. ultimamente quando faccio qualche ricerca in rete gira gira finisco sempre sul forum di questo sito che trovo ben fatto e con discussioni interessanti, un buon punto di riferimento per scambiare opinioni e punti di vista diversi dal mio, con persone che condividono la mia stessa passione per la musica, quindi spero di riuscire a partecipare attivamente al forum e di fare amicizia con altri appassionati di djing, tempo libero permettendo :yes: