Jump to content
Sign in to follow this  
DjSnap

Contratti

Recommended Posts

Salve ragazzi,

mi stavo chiedendo se esistesse un contratto per tutelarci nelle feste, onde evitare un mancato pagamento o cose del genere.

Share this post


Link to post
Share on other sites

chissà cosa c'entra se è occasionale o non occasionale ... mah. Un contratto è un contratto, quel che viene scritto dipende dalla natura del rapporto.

Share this post


Link to post
Share on other sites

io la differenza non la conosco, chiedevo che tipo di contratto si potrebbe fare per avere un minimo di tutela. ovviamente stiamo parlando non solo di serate in locali ma anche di feste di 18 anni, makp e cose del genere

Share this post


Link to post
Share on other sites

morpheus forse non sai la differenza giuridica tra occasionale o non occasionale.per effettuare una prestazione non occasionale devi avere la partita iva e depositare il 36% del tuo guadagno allo stato,la prestazione occasionale invece è una prestazione temporanea, non continua,non devi superare la soglia totale di 5000 euro l'anno netti di guadagno.

 

E questo te lo dice un dj che fa giurisprudenza..io consiglio la prestazione occasionale poi vedete voi

Share this post


Link to post
Share on other sites

<div class='quotetop'>CITAZIONE (giumbydj @ 14 May 2009, 00:01) <{POST_SNAPBACK}></div>

morpheus forse non sai la differenza giuridica tra occasionale o non occasionale.per effettuare una prestazione non occasionale devi avere la partita iva e depositare il 36% del tuo guadagno allo stato,la prestazione occasionale invece è una prestazione temporanea, non continua,non devi superare la soglia totale di 5000 euro l'anno netti di guadagno.

 

E questo te lo dice un dj che fa giurisprudenza..io consiglio la prestazione occasionale poi vedete voi[/b]

 

Guarda, se hai mai letto prima in questo o altri forum i post di Morpheus sapresti che la materia la conosce e come.

Detto ciò credo che intendesse che contratto di prestazione occasionale o non occasionale non ha importanza in questo caso dato che si parla della tutela del dj verso un probabile mancato incasso.

L'importante è che ci sia un contratto, in modo che sia dimostrabile l'accordo tra le parti, il compenso stabilito e la prestazione d'opera pattuita per il compenso

Share this post


Link to post
Share on other sites

non so se esistono moduli preconfezionati, puoi fare comunque una scrittura privata, perché in definitiva questo è.

per cui tentando uno schema a memoria:

"

Con la presente scrittura privata da far valere ad ogni effetto di legge tra il signor (seguono dati personali) in qualità di disc-jockey e il signor (idem) in qualità di datore di lavoro, si conviene e stipula quanto segue

 

descrizione del vostro accordo il più dettagliato possibile

 

dopo di che date luoghi firme

 

Per le prestazioni occasionali direi che è sufficiente una dichiarazione su carta intestata del locale, tipo:

 

Io sottoscritto bla bla bla

dichiaro di prestare opera di lavoro autonomo occasionale in qualità di disc-jockey, nelle sere di giovedì 14 maggio e venerdì 15 maggio 2009 dalle ore alle ore e di percepire per questo la somma di € etc etc nel locale tal dei tali, sito in all'insegna di di proprietà della società etc...

Share this post


Link to post
Share on other sites

una cosa del genere va bene???oppure c'è da aggiungere o togliere qualcosa, l'ho trovato navigando per il web, solo che non sono sicuro vada bene tra due persone fisiche oppure il datore di lavoro deve essere per forza una persona con partita iva, in quanto spesso e volentieri io ho a che fare con ragazzi che fanno 18 anni, oppure con organizzatori di feste tipo makp e cose del genere, le quali non credo abbiano partita iva.

 

 

 

CONTRATTO DI COLLABORAZIONE OCCASIONALE

TRA

cristoforo colombo nato il 26/08/1451 a genova e residente in madrid in via dei 1000 codice fiscale... (Committente)

E

giuseppe garibaldi nato il 04/07/1807 a nizza e residente in caprera in via delle nuove indie codice fiscale... (Collaboratore)

 

 

1. La committente, ai sensi del comma 2 dell’art. 61 del dlgs n. 276/2003 in applicazione della legge 30/2003, conferisce incarico al.... il quale accetta di prestare la propria attività di collaborazione occasionale avente per oggetto... .

2. Il Collaboratore si impegna a prestare la propria attività in forma di collaborazione occasionale, senza alcun vincolo di subordinazione, secondo le modalità e le richieste che saranno lui a avanzate dagli organi direttivi della società, nei limiti e con le modalità del presente contratto.

3. La prestazione avrà inizio con il giorno... per terminare inderogabilmente il giorno...

Nota Bene: se la durata non continuativa in un’unica prestazione, tenendo presente che comunque deve essere inferiore a 30 giorni annui con lo stesso committente e non superiore ai 5000 Euro di compenso, si può usare la seguente dicitura: “La prestazione avrà inizio con il giornoÉ per un’entità complessiva diÉ giornate da espletarsi nei seguenti periodi... .

4. Il corrispettivo della prestazione viene stabilito forfettariamente in ... Euro netti. Tale somma dovrà essere corrisposta in un’unica soluzione contestualmente al termine del contratto o, comunque, mensilmente.

5. Il ritardato pagamento, superiore ai 5 giorni, fa scattare gli interessi di mora oltre a una penale pari al 5% del compenso pattuito. Nel corrispettivo sopra determinato non si intendono comprese tutte le spese inerenti e conseguenti alla prestazione stessa. Il Committente si impegna a versare quanto di sua competenza stabilito dalle normative in essere.

6. In caso di eventi quali la malattia, l’infortunio o la maternità, che impediscano lo svolgimento della prestazione concordata, la scadenza contrattuale e lo svolgimento della prestazione si intendono prorogate con modalità e tempi concordati fra le parti.

7. Il Committente si impegna a non revocare unilateralmente il presente contratto, se non in caso di grave inadempimento. In ogni caso il recesso deve essere comunicato con preavviso di almeno 5 giorni a mezzo raccomandata. Il Collaboratore potrà sempre, se lo ritiene opportuno, far pervenire le proprie osservazioni e contestazioni entro 5 giorni dal ricevimento del preavviso.

8. Per i fini previsti dal presente contratto, le parti concordano di prevedere modalità di conciliazione, tentando la bonaria composizione delle controversie di lavoro insorte tra Committente e prestatore d’opera, nonché alla valutazione di possibili diversità interpretative del presente accordo. A questo fine i contraenti possono chiedere l’assistenza e/o delegare terzi a cui conferiscono mandato. Il tentativo di conciliazione sarà effettuato entro 10 giorni dal ricevimento della richiesta di una delle parti e si dovrà concludere entro i successivi 15 giorni.

9. Per tutto quanto non previsto nel presente contratto si intendono qui riportate le norme vigenti in materia purché non in contrasto con quanto qui previsto.

10. Tutte le clausole del presente atto sono da intendersi essenziali e inderogabili, talché l’inosservanza di anche una sola di esse produrrà ipso iure la risoluzione del contratto, con obbligo del risarcimento dei danni a carico della parte che si sarà resa inadempiente.

11. Il Committente, inoltre, dovrà provvedere a sollevare da ogni responsabilità civile il collaboratore e provvedere a stipulare in proprio idonea polizza assicurativa in favore del Collaboratore a copertura dei seguenti rischi: responsabilità civile verso terzi, ivi comprese le spese legali e i danni arrecati eventualmente alla società; tutela giudiziaria.

Letto, confermato e sottoscritto. ... il...

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mi sembra che non vada bene. ne ho trovato uno mio che utilizzavo tempo fa, ha tutta l'aria di essere uno standard, appena ho un secondo lo posto

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ecco qua, ho provveduto ad integrarlo con altri che avevo. Possiamo tenerlo come bozza da migliorare, correggere, integrare in modo da farlo diventare un modello per i disc-jockey che lo volessero utilizzare. Intanto lo pubblico anche sul mio sito e su altri siti.

 

Luogo e data

 

 

CONTRATTO DI PRESTAZIONE ARTISTICA

 

 

TRA I SOTTOSCRITTI

 

 

a) Sig........................................................ in nome, vece, per conto e interesse

 

della discoteca.......................................................................

....................................... sita in …...................... a …............................................................. provincia di …............ di seguito denominato il COMMITTENTE

 

b) Sig ….............................................................................

............ …..................................................

 

domiciliato a...............................................................................

................................................

Partita IVA …...................................................... Matricola ENPALS …..........................................

 

di seguito denominato l'ARTISTA

 

legalmente rappresentato dal Sig.............................................................................

........................

 

 

SI CONVIENE

 

 

1.

 

Il COMMITTENTE si impegna a scritturare l'ARTISTA , in qualità di DISC-JOCKEY, per numero …............. prestazion..... da effettuarsi i... giorn...........................................................................

............... dalle ore …...... alle ore …......... e dalle ore …................... alle ore …................................... presso la discoteca denominata......................................................................

.............. sita in ….............................................................................

.................................................................. di proprietà/gestione del COMMITTENTE.

2.

 

Il COMMITTENTE verserà all'ARTISTA la somma di € …................................................ (…............................................................................

.................................................................)

3.

 

Nel caso che la discoteca sia all'aperto e che l.... serat.... non si possa.... causa pioggia, o per altre ragioni non dipendenti dalla volontà o per scelta dell'ARTISTA, il COMMITTENTE verserà all'ARTISTA il …..................% della somma stabilita al comma precedente.

4.

 

Il COMMITTENTE verserà all'ARTISTA la somma di € ….................................. a titolo di acconto alla firma del presente CONTRATTO.

5.

 

Il COMMITTENTE verserà all'ARTISTA la somma di € …........................................... a saldo della somma stabilita al comma 2) prima dell'inizio della prestazione o della prima prestazione.

6.

 

L'ARTISTA si impegna a far pervenire al COMMITTENTE n ….......... locandine pubblicitarie almeno …... giorni prima della prestazione o della prima prestazione.

7.

 

Per sopraggiunti impegni radiofonici, televisivi, cinematografici in Italia o all'estero dell'ARTISTA, il presente contratto sarà ritenuto nulla ad ogni effetto. L'ARTISTA si impegna a concordare un'altra scrittura alle medesime condizioni di cui al presente contratto.

8.

 

Il COMMITTENTE consapevole della sua natura giuridica di DATORE DI LAVORO, provvede ad ogni obbligo previsto in tema di previdenza, assicurazione e fiscale, trattenendo dalla somma stabilita al comma 2) le rivalse previste dalla legge e versando quanto di sua competenza. Il COMMITTENTE, per tanto, provvederà a regolare la propria posizione nei confronti di ENPALS e/o altri enti previdenziali ed assistenziali.

9.

 

Il COMMITTENTE si impegna ad adempiere ogni obbligo e formalità nei confronti dell'ufficio SIAE nonché ad ottenere le necessarie autorizzazioni dalle competenti Autorità amministrative qualora non presenti, esonerando l'ARTISTA da ogni e qualsivoglia responsabilità per il caso di omissioni e/o irregolarità.

10.

 

Il COMMITTENTE si impegna a far trovare sul palcoscenico, consolle o altra postazione adatta, la strumentazione tecnica e ogni altra richiesta per il corretto svolgimento della prestazione come descritta dalla “scheda tecnica” allegata al presente contratto.

11.

 

Il COMMITTENTE non sarà ritenuto responsabile, salvo colpa del COMMITTENTE o dei suoi dipendenti, del materiale di proprietà dell'ARTISTA durante la permanenza nella discoteca.

12.

 

Per eventuali “casi di forza maggiore” al di fuori di quelli già previsti nel presente contratto, la parte inadempiente pagherà a quella diligente la somma pari a quanto pattuito al comma 2). La parte diligente dichiara di rinunciare fin da ora ad ogni ulteriore richiesta di danno. Non sono da ritenersi motivi sufficienti per rescindere il presente contratto ne per trattenere somme parziali le condizioni ai commi 5) e 6).

13.

 

Il presente contratto è esente da bollo e non è registrato. L'eventuale registrazione sarà a carico della parte che renderà necessario tale atto.

14.

 

L'ARTISTA non potrà esibirsi nel raggio di Km …......................... almeno e …........ giorni prima della prestazione indicata nel presente contratto.

15.

 

Le parti dichiarano espressamente, in caso di controversia, di nominare come Foro competente quello di …......

 

….............................................................................

.................................................................................

.................................................................................

.................................................................................

.................................................................................

.................................................................................

.................................................................................

.................................................................................

.................................................................................

.................................................................................

.................................................................................

.................................................................................

.................................................................................

.................................................................................

.................................................................................

.................................................................................

.................................................................................

...............................................................

 

 

Fatto in due copie, letto, approvato e sottoscritto, il giorno ….................................................

 

 

Le parti dichiarano di aver preso visione e accettare quanto disposto dai comma 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10, 11, 12, 13 14 e 15.

 

 

 

 

p. Il COMMITTENTE ….............................................................................

..........................................

 

 

p. L'ARTISTA ….............................................................................

.......................................................

Share this post


Link to post
Share on other sites

una paio di domande, non avedo partita iva, perchè mi offro per prestazioni occasionali cosa scrivo???il mio codice fisclae al posto della partita iva?

 

se il contratto lo devo stipulare tra me e il festaggiato, quindi tra 2 privati, come si fa???

 

per eventuali ricevute e/o versamenti da fare tipo tasse o altro ne sapete qualcosa???

 

altrimenti a chi mi dovrei rivolgere?

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Adattalo alle tue esigenze ma forse non hai bisogno di questo contratto.

 

Versamenti e tasse le deve fare il committente in quanto sostituto d'imposta, attraverso le trattenute e le quote di sua competenza, è scritto sul contratto..

 

Mi pare però che, stando la tua situazione, diventa piuttosto difficile la gestione.

Share this post


Link to post
Share on other sites

<div class='quotetop'>CITAZIONE (dj_parlato @ 14 May 2009, 00:23) <{POST_SNAPBACK}></div>

le nostre prestazioni sono solitamente occasionali.

avete un modulo tipo per questi tipi di contratti[/b]

 

L'art. 3 del DPR 633/72 STABILISCE, che trattasi di Prestazioni di servizi:"1. Costituiscono prestazioni di servizi le prestazioni verso corrispettivo dipendenti da contratti d'opera, appalto, trasporto, mandato, spedizione, agenzia, mediazione, deposito e in genere da obbligazioni di fare, di non fare e di permettere quale ne sia la fonte"

 

La legge IVA non prevede alcun esonero se non quanto previsto dall'art. 4 dello stesso decreto, ne nessun limite di danaro che potresti acquisire.

Pertanto nessuna prestazione verso corrispettivo viene esclusa dal pagamento dell'IVA, e per pagare l'IVA allo Stato occorre la partita iva!

La giurisprudenza tributaria (commissioni centrali e regionali) invece hanno stabilito che non occorre avere la partita IVa e quindi l'IVA non va pagata se ricorrono dei requisiti oggettivi e soggettivi, quali:

1) La professionalità,2)il non scopo di lucro 3)l'occasionalità,4) l'abitualità.

L'assenza di uno solo di tali requisiti comporta la richiesta della partita IVA presso la locale agenzia delle entrate, cui dovrai chiedere la dichiarazione di inizio di attività ai sensi dell'art. 35 del DPR 633/72.

Per profesionalità viene inteso l' organizzazione tipica di un imprenditore, il non scopo di lucro si intende che non devi percepire un diretto guadagno, l'occasionalità intesa nel senso letterario, ma che nessuna legge stabilisce quante volte nella tua vita potresti esercitare tale prestazione, l'abitualità invece si differenzia dall'occasionalità in quanto riguarda la ripetitività della stessa prestazione, pertanto nel caso in essere se non che tratatasi di eventi del tutto sporadici e non ripetitivi, la nostra professione di DJ è attratta dalla richiesta della partita iva.

Potrai chiedere migliori informazioni all'Agenzia delle Entrate o presso gli Uffici della SIAE

 

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

"La disposizione contenuta nell’art. 61, comma 2 del Dlgs 276/03 stabilisce che

le “prestazioni occasionali” sono quelle di durata complessiva non superiore a 30

giorni nel corso dell’anno solare, salvo il caso in cui il compenso

complessivamente percepito nel medesimo anno solare non sia superiore a 5000

euro con riferimento allo stesso committente."

 

L'argomento lo avevo già introdotto giumbydj, perché incasinarsi la vita visto che il tentativo è quello di capire

Share this post


Link to post
Share on other sites

<div class='quotetop'>CITAZIONE (Morpheus @ 21 May 2009, 18:32) <{POST_SNAPBACK}></div>

"La disposizione contenuta nell’art. 61, comma 2 del Dlgs 276/03 stabilisce che

le “prestazioni occasionali” sono quelle di durata complessiva non superiore a 30

giorni nel corso dell’anno solare, salvo il caso in cui il compenso

complessivamente percepito nel medesimo anno solare non sia superiore a 5000

euro con riferimento allo stesso committente."

 

L'argomento lo avevo già introdotto giumbydj, perché incasinarsi la vita visto che il tentativo è quello di capire[/b]

 

L'articolo da te proposto riguarda le TIPOLOGIE CONTRATTUALI A PROGETTO E OCCASIONALI e nello specifico il Lavoro a progetto e lavoro occasionale, la normativa rileva solamente ai fini previdenziali e non riguarda ne può riguardare la natura fiscale, pertanto ai fini iva la normativa di riferimento è quella da me proposta, mentre ai fini redittuali è il DPR 29 settembre 1973, n. 600

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

marò ma si vede che ci sguazzi con questo atteggiamento.

 

Il topic è stato aperto perché qualcuno si domandava quale fosse lo strumento per garantirsi un po' di più verso i committenti. giumbydj, pensando a non so bene cosa, aveva già proposto il limite che segna la prestazione occasionale da una non occasionale, andando con questo un po' fuori tema. Per fortuna Alberto aveva rimesso le cose a posto.

 

Nello spettacolo, certe differenze tendono a sparire (nel nostre sono prestazioni atipiche) ma da sempre le tipologie contrattuali sono generalmente due: una subordinata, l'altra autonoma. Nella autonoma possiamo distinguere una con partita IVA che definiamo come "professionale" ed un senza partita IVA (con notula contenente l'indicazione del codice fiscale e senza IVA) che definiamo "occasionale".

Visto che ci lavori puoi sempre rivolgere queste domande al tuo consulente del lavoro specializzato nello spettacolo.

 

Ti ho riportato quell'articolo perché quello è, probabilmente ma questo può dirlo meglio giumbydj, lo schema (la legge biagi) a cui si è fatto riferimento per capire il limite entro il quale abbiamo una prestazione occasionale e quindi senza iva ed quando, invece si parla di prestazione professionale con fattura e iva.

Poi arrivi tu che senza preoccuparti di nulla, men che meno del tema del topic ci propini la tua visione del mondo.

Siamo felici ma sei francamente fuori tema.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

×