Jump to content
Snap Dj

Addio maurizio ,re del pendolino!

Recommended Posts

Lutto nel mondo del giornalismo, ma più in generale nel mondo dello sport. Questa notte, infatti, si è spento all’ospedale San Matteo di Padova Maurizio Mosca. Famoso per il suo “pendolino” e per le sue inimitabili Superbombe di mercato”, Mosca avrebbe spento 70 candeline a giugno ma si è arreso a una malattia che lo tormentava da tempo.

Nonostante le sofferenze aveva continuato a lavorare in tv, alla radio o sui giornali mentre il suo ultimo articolo - presente sul suo blog - parlava del difficile rapporto tra Mourinho e Mario Balotelli. Nato a Roma nel 1940, figlio di Giovanni, umorista e giornalista, comincia la sua carriera lavorando per il quotidiano La Notte di Milano mentre successivamente diventa caporedattore alla Gazzetta dello Sport, testata per cui lavorerà oltre venti anni.

Ma Mosca è entrato nei cuori di tanti appassionati di calcio grazie anche al suo incalzante umorismo con il quale si è reso assoluto protagonista di molte trasmissioni televisive come L'appello del martedì (1991), Calciomania, Guida al campionato, Controcampo, Zitti e Mosca, La Mosca al naso e Il processo del lunedì assieme ad Aldo Biscardi. Poi nella stagione 2004-2005 diventa ospite-opinionista fisso di Guida al campionato e Controcampo dove appunto sfoggia le sue oramai famosissime Superbombe e le sue storiche previsioni col pendolino.

 

Per chi segue il calcio e trasmissioni sportive,una presenza che manchera' sicuramente,ciao maurizio

Share this post


Link to post
Share on other sites

povero maurizio....

sapevo che era malato ma non mi aspettavo che morisse così presto...

mi spiace veramente tanto... :(

mancherà molto...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mi spiace molto, era una gran personaggio, che si apprezzasse o meno, è indubbio che abbia fatto la sua parte nella storia del cronismo sportivo italiano.

R.I.P. Maurizio.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Uno che il suo mestiere lo sapeva fare, ed oggi è una capacità ormai rara.

Soprattutto sapeva come aiutare a calmare gli animi, sempre più accesi dietro questo sport ormai esasperato, con le sue battute divertenti, ma sempre legate al vero!

Ci mancherai, Maurizio!

R.I.P.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Chi lo amava, chi lo odiava ha sempre fatto ridere tutti.

Ciao Maurizio, ovunque sarai sparaci sempre qualcuna delle tue bombe!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×