Jump to content

Recommended Posts

So che se n'è gia parlato e riparlato ma non rieso a trovare la risposta alla mia domanda, ringrazio tutti quelli che sapranno illuminarmi !!!

Il Mix a Strappo, da tutti detto come il sistema di mixaggio piu facile anche perchè interrompi una canzone e entra l'altra per me non lo è. Riesco tranquillamente a mixare dissolvendo da una all'altra mentre a strappo il cambio ad orecchio e brutto. Quando sono in discoteca o gia fatto piu e piu volte caso... mezze le cambiano a strappo e sembra tutta una canzone. C'è il truchetto ?? Faccio l'esempio... ho appena comprato il singolo di Pitbull "Give me Everithing" non ha nessun Intro, parte gia subito con il cantato voi come lo mixereste con una canzone come Inna "Sun Is Up" ?? Questo è un esempio, poi se uno prende canzoni degli anni 90 tipo Snap "Ritm Is a Dancer" o La Bouche "Sweet Dream" sono tutte cosi ! Ringrazio veramente chi mi aiuta !!

Riky.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il mix a strappo è una tecnica che non conosco, almeno di nome, se intendi lo staccare di netto una canzone e farne entrare un altra proprio non capisco che senso abbia se non in un contesto commerciale dove non conta come suoni ma quanti pezzi top chart infili in meno tempo possibile.

Se è questo il caso penso che si tratti solo di prendere il cue giusto e conoscere bene i pezzi che si vogliono mettere per staccare al momento esatto, e son sicuro che un reverb e un filtro non guastano.

Comunque sia non ti affidare troppo a quello che senti in discoteca se si parla di musica commerciale, quà i dj più in "voga" e strapagati sono soliti mettere pezzi del genere per tutta la serata:

facendo credere all'ignaro pubblico chissà quali numeri stiano facendo...e ti assicuro che di mashup del genere ne è pieno il mondo.

 

Per il resto, al di la che potresti aver preso il radio edit che solitamente non ha introduzioni, non capisco che difficoltà ti da cambiare senza intro...prenditi un cue dove preferisci e mixa normalmente come sai fare! o se proprio ti piace il vocal iniziale loopalo e suonalo sopra l'altra canzone...

 

Ciao ciao

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ecco cosa intendevo per mix a strappo, lo si vede nel video di Andrew c, secondo me è importante saperlo fare perchè alcune canzoni entrano molto meglio cosi... Il Dj che ho sentito lavorare cosi e che cambia il 60 % delle canzoni in questo modo non è nessuno di famoso lo vedo fare con una scioltezza tale da far sembrare tutto una stupidaggione... a questo punto penso che a casa lui si sia gia preparato i punti precisi dove tagliare, anche perchè il video messo qui sopra fa vedere il metodo... ma il cambio che sta facendo non ha un filo musicale, suona abbastanza male !!! Per il discorso fatto da W4ve conosco un dj abbastanza inportante nella mia zona, lui di Mashup simili se ne preparava molti a casa, poi in sala aggiungeva qualche effetto sembrando che facesse chissa cosa, ma so bene che sarebbe impossibile improvvisare una cosa simile !!! Cosa mi chiedevo io era se c'era una regola per fare lo strappo... cioè aspettare la fine del breack della canzone uscente per entrare con il ritornello dell'altra... o il trucco sta semplicemente nel trovare 2 canzoni simili in suoni e tagliarle con una bella spinta del vocalist !!! :-)

Share this post


Link to post
Share on other sites

guardati i video di DJ Bl3nd... Lui mixa a strappo e lo fa benissimo.

Comunque sta tutto nel conoscere le due traccie,conoscere i drop , la durata dei ritornelli delle strofe etc...

Share this post


Link to post
Share on other sites
[video=youtube;aV2-GQCIjGw]http://www.youtube.com/watch?v=aV2-GQCIjGw&feature=relmfu

eheeheh... il vecchio ellaskins...

 

sono completamente in disaccordo con te we4ve, il mix a strappo se fatto bene e senza che si senta la differenza (come nel video) è cosa che sanno fanno fare ben pochi ed è segno di bravura...

 

interessante, in realtà vengo a conoscenza di questa tecnica solo ora e vista piuttosto che immaginata fa un altro effetto. Grazie per il video.

 

@djrikydb: no è possibile con 4 deck fare cose del genere se sei veramente cazzuto, quello che dico io è che ne ho visti fin troppi di dj fomentare una pista mettendo tutte le hit del momento in 10 minuti senza neanche toccare le cuffie una volta che sia una. Comunque da quanto vedo sul video sopra si tratta di conoscere i pezzi che suoni e cambiare nel momento in cui attaccano...cioè di fatto usi l'intro dell'attacco di una canzone per farne entrare un altra..geniale.

Bella tecnica cmq, ci proverò appena mi torna il mixer.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Grazie a tutti per i consigli, è un ora che provo e riprovo ma la vedo dura far sembrare sia la stessa canzone che continua ! Per W4ve, parlando dei mashup con i 4 deck beh certo che li vedi fare ma non nella disoteca classica... io sono stato al Sensation White e li si che senti i numeri dei grandi maestri !!! Però per fare cose simili devi essere un musicista !!! Se qualcun' altro ha altri esempi o altre indicazioni da darmi resto tutt'orecchie.

Riky

Share this post


Link to post
Share on other sites
guardati i video di DJ Bl3nd... Lui mixa a strappo e lo fa benissimo.

Comunque sta tutto nel conoscere le due traccie,conoscere i drop , la durata dei ritornelli delle strofe etc...

 

grazie al caxxxxxo!!! quello mixa musica tuttta ugauale...

Share this post


Link to post
Share on other sites

sempre ellaskins, questo video che spiega come mixare rock e tutte quelle canzoni che non sono mixabili in maniera classica...stessa tecnica di quello di sopra, ma lo trovo piu' illuminante e spiega anche le caratteristiche delle tracce mixabili..

fondamentale il portarle il piu' possibili simili come bpm (ma non necessario che sia identico) e che le due canzoni stiano bene insieme:

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Bellissimo il passaggio tra le due canzoni Rock di Ellaskins... sembra sempre la stessa !!! questo è io che intendevo io !!!

 

infatti :)

diventa fondamentale la scelta delle canzoni e del punto giusto (in realta' di solito ce ne sono vari in ogni canzone)

Share this post


Link to post
Share on other sites

non serve cambiare a strappo..immagino che di sun is up, tu usi una versione con tappeto finale... prendi il tappeto e usalo come se fosse l'intro d give me everything... occhio solo alla tonalità. Molti dj ignorano questo passaggio ma è fondamentale !!!

non ti dico d arrivare alla maniacalità come un mio collega, che cataloga le canzoni in base alla tonalità e le mixa solo cosi, ma ad orecchio senti se il pianoforte di pitbull ci sta bene sul basso del tappeto finale di inna... x esempio give me everything, sta a meraviglia sul tappeto finale di hallo nella versione club mix... aspetta gli ultimi 30 secondi e fai partire il piano sulla prima ottava delle ultime 32... se in battuta perfetta, verrà una figata fidati

 

 

So che se n'è gia parlato e riparlato ma non rieso a trovare la risposta alla mia domanda, ringrazio tutti quelli che sapranno illuminarmi !!!

Il Mix a Strappo, da tutti detto come il sistema di mixaggio piu facile anche perchè interrompi una canzone e entra l'altra per me non lo è. Riesco tranquillamente a mixare dissolvendo da una all'altra mentre a strappo il cambio ad orecchio e brutto. Quando sono in discoteca o gia fatto piu e piu volte caso... mezze le cambiano a strappo e sembra tutta una canzone. C'è il truchetto ?? Faccio l'esempio... ho appena comprato il singolo di Pitbull "Give me Everithing" non ha nessun Intro, parte gia subito con il cantato voi come lo mixereste con una canzone come Inna "Sun Is Up" ?? Questo è un esempio, poi se uno prende canzoni degli anni 90 tipo Snap "Ritm Is a Dancer" o La Bouche "Sweet Dream" sono tutte cosi ! Ringrazio veramente chi mi aiuta !!

Riky.

Share this post


Link to post
Share on other sites
non serve cambiare a strappo..immagino che di sun is up, tu usi una versione con tappeto finale... prendi il tappeto e usalo come se fosse l'intro d give me everything... occhio solo alla tonalità. Molti dj ignorano questo passaggio ma è fondamentale !!!

non ti dico d arrivare alla maniacalità come un mio collega, che cataloga le canzoni in base alla tonalità e le mixa solo cosi, ma ad orecchio senti se il pianoforte di pitbull ci sta bene sul basso del tappeto finale di inna... x esempio give me everything, sta a meraviglia sul tappeto finale di hallo nella versione club mix... aspetta gli ultimi 30 secondi e fai partire il piano sulla prima ottava delle ultime 32... se in battuta perfetta, verrà una figata fidati

 

screma, niente scrittura abbreviata e/o sms style...proibito dal regolamento del forum.

 

Grazie.

Share this post


Link to post
Share on other sites
ora si :)

 

sarei curiosissima anche di sentirlo il mix, non solo di vedere la foto ^_^

 

io iniziai a mixare a strappo quando avevo 15 anni e non avendo consolle mixavo con uno stereo doppia cassetta (e con un altro con le cuffie preparavo la canzone al punto giusto) :D

quando ho avuto la mia prima consolle composta da cdj+mixer circa 8 anni dopo, mi e' venuto naturale ai primi mixaggi usare la stessa tecnica...

 

w il mix a strappo! (fatto bene e in maniera musicale ovviamente)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao, chi l'ha detto che i mix a strappo sono i piu facili da fare?

Anzi, a dirla tutta sono i piu difficili!

 

come ho gia scritto in qualche altro topic, è da un pò che sto studiando ("studiando") e realizzando i mash up "sample based".. La peculiarità di questi mash up è proprio il realizzare i "mix" tra una canzone e l'altra, a strappo.

 

I mix a "strappo" però, hanno delle condizioni alla base che non posso essere "avallate" o peggio non considerate.

Primo fra tutti, neanche a dirlo, il GENERE. Tuttavia, può capitare benissimo che una canzone di un genere stia bene con un altro e vabbè.

 

Poi da tenere in considerazione..la messa a tempo, E LA "TONALITA".

 

Purtroppo poche volte si tiene conto di questa cosa, ma nei mix io almeno la ritengo fondamentale..

 

Quindi un mix a strappo ben riuscito ha alla base canzoni che "musicalmente " si assomigliano.

 

Ti posto alcuni esempi di "estrapolazioni" da serate che ho registrate così per rendere meglio l'idea...

 

http://www8.zippyshare.com/v/39238121/file.html

 

http://www54.zippyshare.com/v/84691028/file.html

 

e questo è come fare io "inna-pitbull" anche se onestamente rispetta poco delle cose che ti ho scritto poco sopra e come senti da solo non viene affatto bene

http://www24.zippyshare.com/v/14619421/file.html

 

 

Alexx

Share this post


Link to post
Share on other sites

altra difficolta', le differenze di volume!

per quanto regoli col vu-meter il volume in preascolto, anche una piccola differenza si nota se poi mixi a strappo due pezzi che magari hanno solo un tipo di compressione e mastering diversi l'uno dall'altro!

Share this post


Link to post
Share on other sites

più che il volume, nel drop bisogna stare attenti all'arrangiamento..... sun is up non la lancerei mai con un drop essendo una canzone povera di strumenti!

Per fare un buon drop poi bisogna sfruttare i fill, gli uplift e i downlift....e anche effetti a non finire per "anticipare" il passaggio e preparare la folla ad un cambio! In questo anche le tonalità aiutano e magari usare la tecnica del salto di tonalità spiegata sempre da ellaskin!

Share this post


Link to post
Share on other sites
Giusto l'avevo scordato... E mi sono scordato anche di aggiungere occhio alla metrica...! La canzone che entra deve cominciare dalla battuta che vai a levare all'invirca :D

 

infatti, fondamentale, e' la cosa principale :-)

 

cmq anche il mix a strappo che hai postato per ultimo noin e' proprio male...

 

 

edit: a proposito di mix che sfruttano il testo, a me ne e' riuscito uno fighissimo una volta, e figurarsi che non l'ho nemmeno fatto apposta! seguivo il crescendo musicale, non tanto quello del testo...

http://soundcloud.com/djdona

al minuto 10'17'' circa...

Edited by djdona

Share this post


Link to post
Share on other sites
[video=youtube;aV2-GQCIjGw]il mix a strappo se fatto bene e senza che si senta la differenza è cosa che sanno fanno fare ben pochi ed è segno di bravura...

 

Quoto, occorrono precisione assoluta dello stacco (molto importante, specialmente se eseguito con "lancio" diretto di un vinile), senso musicale dell'accostamento e del "volume reale percepito" due cose che personalmente vanno considerate di pari passo anche nel mixaggio. Come ha detto djdona, i meter aiutano molto ma non fanno miracoli....alla fine, guardacaso si casca sempre lì, è fondamentale conoscere alla perfezione i propri dischi a prescindere dal genere che ognuno di noi predilige.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×