Jump to content
Sign in to follow this  
Naber

ESO SUPREME --Mixer--HELP---

Recommended Posts

Ciao a tutti 😁

Per Natale , la mia fidanzatina mi ha appunto regalato il Mixer ESO SUPREME 4+1 Efx 😍(allego foto)

Posseggo un Eso beat (affezionatissimo da 15 anni ) e un raro UREI 1603 (custodito in cartone 😏)

Da quel che leggevo, all'epoca, l' Eso Supreme 4+1 efx, sentivo era il top di gamma dell'azienda e molti ne parlavano bene della qualita', infatti noto che comunque è ben fatto, fader alps, uscite bilanciate, filtro frequenza tipo Allen, ecc...

Problema....inspiegabilmente ,  stupito come non mai, su tale mixer, ---manca in cuffia la funzione Main Mix--- 😲, quindi posso solo ascoltare in Pfl i canali, ma non posso ascoltare quel che esempio si sente in cassa dei master ( effetti, volumi e quant'altro). 😣

Come mai questa enorme pecca? E' un deficit eclatante? 😐

Perchè io non mi trovo molto bene, ma rivenderlo sarebbe un peccato dato che per me è tipo un pezzo storico 😥

 

 

mixer.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

Guarda, sinceramente non so dirti il perché, può essere una "semplificazione" del layout (hanno sacrificato tale, essenziale, funzione al posto di un'altra?)… in fondo alcune caratteristiche che oggi diamo per scontate…. ieri non lo erano. Ad esempio, attualmente quasi tutti i mixer di livello comparabile prevedono barre led indipendenti per ogni canale, oltre a quelle del master…. al tempo era un lusso …. sul mitico Lem DM81 (pagato 1.500.000 lire) al massimo si poteva alternare la vista master\pfl ma non visualizzarli contemporaneamente. Come accade per tutti i prodotti del genere, adesso con l'equivalente in euro si comprano 100 caratteristiche in più anche se non sempre la qualità viaggia di pari passo…. a quanto pare l'Urei o il mio vecchio LEM e altri famosi "disco-mixer" del tempo non sfigurerebbero affatto con i blasonati A&H e company in termini di qualità sonora… ma questa è un'altra storia. Ah, sul fatto di rivenderlo poi, non sta certo a me ricordare i rischi che si corrono in tali contesti 😂

Giaco.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Innanzitutto grazie per la risposta 😊

Effettivamente sentivo un altro che possiede l'esito Extreme ( versione simile) e mi diceva che appunto non ha il main mix.😐 Ma mi ci abituerò 🙄

Probabilmente come hai sopra scritto, hanno sacrificato questo per inserire altro ( manca ad esempio anche il bilanciamento master left-right ).

Ma il potenziometro grigio tra i medi e gli alti ( che in flat non funziona, si aziona solo se muovo i medi e va da un suono "caldo" a più alto), è per caso un regolamento di medio-alti? Mi dicevano che è una cosa "rara" che mettevano e mettono solo sui mixer di qualità fascia alta?🙂

Comunque premettendo che leggendo ha fader alps, poi regolazione bassi-medi-alti molto sensibili  quasi "chirurgiche" , uscite sbilanciate e bilanciate, 16effetti DSP x 16 preset, suono molto pieno e caldo ( mi ricorda molto l'urei e non penso di sbagliarmi che sia sonoramente molto migliore del mio eso beat), ok che è un pataccone alto lungo e pesante, ma... è un pezzo di storia di un'azienda italiana ed è per me un signor mixerone!! 😀🤩

Ps leggevo che costava più di 1000 sterline nuovo, quindi passati i 1000 euro, possibile??? 😮

All'epoca era il modello di punta dell'azienda e sentendo in giro comunque la eso era famosa, addirittura lo montavano anche nelle disco 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non ne sono sicuro al 100%, probabilmente il potenziometro "che in flat non funziona" serve a regolare il range di frequenze sulle quali andrà ad agire poi quello dei medi… in pratica si tratta di un equalizzatore parametrico sui medi, in effetti cosa rara e non solo a quei tempi. Anche per il resto non posso essere preciso, conoscevo la eso solo di nome e fama di azienda costruttrice di ottimi prodotti… ricordo bene quando uscì il "vinyl touch", che permetteva di mantenere la tonalità originale del brano anche al variare della velocità, una funzione che ora è normalmente disponibile nei moderni CDJ & software per digital Dj… non so se era il primo prodotto con tale caratteristica, ma al tempo mi lasciò senza parole…

Giaco.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 6/1/2019 Alle 23:14, Giaco ha scritto:

Non ne sono sicuro al 100%, probabilmente il potenziometro "che in flat non funziona" serve a regolare il range di frequenze sulle quali andrà ad agire poi quello dei medi… in pratica si tratta di un equalizzatore parametrico sui medi, in effetti cosa rara e non solo a quei tempi. Anche per il resto non posso essere preciso, conoscevo la eso solo di nome e fama di azienda costruttrice di ottimi prodotti… ricordo bene quando uscì il "vinyl touch", che permetteva di mantenere la tonalità originale del brano anche al variare della velocità, una funzione che ora è normalmente disponibile nei moderni CDJ & software per digital Dj… non so se era il primo prodotto con tale caratteristica, ma al tempo mi lasciò senza parole…

Giaco.

Quindi sostanzialmente, tralasciando la mancanza del main mix cuffia, in generale, come penso, è un mixer che vale la pena tenere?🙂

Share this post


Link to post
Share on other sites

Beh, secondo me vale la pena solo se intendi usarlo con una certa regolarità…. altrimenti lo cederei, anche se non al primo che passa…  

Giaco.

Share this post


Link to post
Share on other sites
20 ore fa, Giaco ha scritto:

Beh, secondo me vale la pena solo se intendi usarlo con una certa regolarità…. altrimenti lo cederei, anche se non al primo che passa…  

Giaco.

Ho deciso di tenerlo con soddisfazione perchè il suono corposo e caldo che produce è sorprendente...per me che adoro il buon suono, è un apparecchio "prezioso"!! 😄👉😍

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

×